L’energia è preziosa

Come risparmiare energia elettrica in casa nonostante il caldo.

Quando il caldo estivo si fa sentire…

a risentirne non è solo l’umore e la voglia di fare, ma anche i costi sulla bolletta della luce, che mal si abbinano alle spese per le vacanze estive. Con 35 gradi percepiti in molte città italiane, il consumo dei condizionatori sale alle stelle in questo periodo, con un aumento vertiginoso del consumo energetico annuo del condizionatore.

Ma com’è possibile risparmiare energia elettrica e salvaguardare l’ambiente senza trasformare la casa in un forno? Ecco alcuni trucchi per risparmiare energia elettrica e godersi una delle stagioni più belle dell’anno senza l’angoscia della bolletta. Ma prima un passo indietro.

Se quest’anno hai deciso di utilizzare il mese si agosto per ristrutturare la tua abitazione o stai pensando di cambiare sistema di condizionamento, ci sono alcune accortezze che possono migliorare a monte la tua gestione energetica. Ecco le keyword da tenere in considerazione per risparmiare energia elettrica.

Stai ristrutturando?
4 trucchi per risparmiare energia elettrica

#CONDIZIONATORI A BASSO CONSUMO

Gli elettrodomestici in generale e i condizionatori ad alta efficienza energetica consentono un risparmio di energia elettrica e un minore impatto sull’ambiente. La spesa iniziale è senza dubbio più elevata, ma scegliere un impianto in classe energetica A+++ ti permette, su base annuale, un notevole risparmio economico.

 

#POSIZIONE

La scelta della zona in cui collocare l’unità esterna è fondamentale. Buona norma è scegliere una zona d’ombra o per lo meno evitare che il sole arrivi in modo diretto. Così l’apparecchio avrà bisogno di meno energia elettrica e lavorerà in modo più performante.

#TECNOLOGIA INVERTER

Oltre a elettrodomestici con classe energetica elevata, scegli un condizionatore a tecnologia inverter. Questi modelli sono ideali se si passano molte ore in casa: se per esempio un membro della famiglia non lavora, avrà necessità di percepire fresco in casa per molte ore consecutive al giorno. Questi impianti mantengono la temperatura minima impostata, evitanto accensioni e spegnimenti come i modelli on-off e quindi brusche variazioni della temperatura che aumentano il consumo giornaliero del condizionatore.

Sei curioso di scoprire questa tecnologia? Leggi l’articolo “Come funziona un condizionatore inverter?”

#DOPPI VETRI

Se sei in fase di ristrutturazione generale della tua casa o nei stai acquistando una nuova, fai installare i doppi vetri alle finestre o controlla che siano presenti. Anche in questo caso la spesa iniziale è leggermente superiore, ma è possibile risparmiare fino al 70% di energia evitando la dispersione di aria fredda in estate, di aria calda in inverno e ottenendo un maggiore risparmio energetico sui condizionatori.

 

Come risparmiare da subito sul condizionatore

#CONTROLLO FILTRI

Sembra un consiglio scontato, ma presi dalla fretta delle attività quotidiane spesso si dimentica di eseguire un controllo dei filtri. Se sporchi, aumentano il consumo del condizionatore e quindi i costi in bolletta, mentre un impianto di condizionamento pulito e ben manutenuto è più efficiente a tutti i livelli, anche per la salute di chi abita gli spazi. Periodicamente quindi fai controllare il tuo impianto da un tecnico specializzato: sosterrai un costo in più che però sarà ammortizzato in bolletta

#DEUMIDIFICATORE E VENTILATORE

Per combattere il caldo non esiste solo il condizionatore, ma un mix di possibilità che probabilmente già possiedi in casa tua.

Per esempio il deumidificatore: l’umidità peggiora la sensazione di calore e di afa, ma sfruttare questa funzione già presente sul condizionatore consente di consumare meno energia elettrica e di percepire un sollievo immediato rispetto al caldo percepito. Ma non solo.

Anche abbinare aria condizionata e ventilatore è un buon metodo per ridurre drasticamente i consumi dei condizionatori: il ventilatore, infatti, consuma 15 volte meno rispetto alla climatizzazione. Dopo aver rifrescato gli ambienti col condizionatore spegnilo e a finestre chiuse accendi il ventilatore, l’aria fresca si diffonderà in tutta la casa con lo stesso livello di comfort.

#ILLUMINAZIONE

Com’è ormai risaputo, le lampade a LED consumano meno delle classiche lampadine a incandescenza, ma quello che forse non tutti sanno è che queste lampade non producono calore, sono quindi l’ideale quando tutta la famiglia è in casa la sera e le luci di molte stanze sono accese contemporaneamente. Se però hai optato per lampade non a LED, ricordati di spegnerle quando esci dalla stanza: non solo consumano energia e impattano sull’ambiente, ma sono un’inutile fonte di calore.

#NON SURRISCALDARE

Per risparmiare l’energia del condizionatore ci sono tanti piccoli accorgimenti che ti aiuteranno a mantenere la casa più fresca in modo intelligente. Per esempio evita di accendere nelle ore più calde i grandi elettrodomestici come lavastoviglie o lavatrice, sfrutta la ore serali per queste operazioni. Anche il forno è un elettrodomestico ma utilizzare poco durante i periodi caldi: come gli altri due surriscalda l’aria della tua abitazione aumentando il consumo del condizionatore.

Per un clima ideale in casa tua e un risparmio di energia elettrica, dai un’occhiata anche alla guida che il Ministero della Salute ha redatto dal titolo “Come migliorare il microclima delle abitazioni durante l’estate. Regole per l’uso corretto degli impianti di aria condizionata”.

“Se aggiungi poco al poco, ma lo farai di frequente, presto il poco diventerà molto”.

Esiodo
IL BAGNO DEI TUOI SOGNI? REALIZZALO CON DESIVERO

Articoli correlati

Caldaia esterna o interna? Valutazioni da fare sulla scelta

Tecnologia e how to

Scelta della caldaia: quali sono i fattori da prendere in considerazione?

Read More

Manutenzione della caldaia e affitto: chi paga cosa?

Tecnologia e how to

A chi corrispondono le spese per la manutenzione della caldaia?

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com