Unità esterna del condizionatore non parte: cosa fare

Può capitare che l'unità esterna del condizionatore non parta: ecco quali sono le cause più frequenti, come rimediare e quando contattare un tecnico.

Il caldo è arrivato e proprio nel momento del bisogno ti accorgi che l’unità esterna del condizionatore non parte. Scopri quali sono le cause più frequenti e quando un tecnico si rende davvero necessario.

 

Hai acquistato un condizionatore l’anno scorso, funzionava perfettamente e con la speranza che ti aiutasse a sopportare il caldo imminente, hai provato ad accenderlo.

 

Hai scoperto, tuo malgrado, che il condizionatore non funziona e l’unità esterna non parte e questo proprio nel momento in cui ne avevi più bisogno e il caldo comincia seriamente a farsi sentire.

 

Il senso di frustrazione aumenta insieme al disagio, hai quindi proprio bisogno di trovare subito una risposta alla tua domanda.

 

Il condizionatore non si accende e, nella maggior parte dei casi, questo è dovuto alla cattiva manutenzione, alla poca attenzione che hai riposto nella cura del sistema di condizionamento.

 

In altri casi il condizionatore si accende ma non parte e questo può dipendere dalla scheda inverter o per altri piccoli inconvenienti comuni.

 

La prima cosa da fare quando l’unità esterna del condizionatore non parte è controllare l’alimentatore.

Condizionatore non parte: controllare l’alimentatore

Molto spesso, e proprio nel momento in cui ne abbiamo più bisogno, in piena estate, il condizionatore non funziona.

 

Il progetto di passare notti serene, nonostante il caldo, sfuma, così, improvvisamente e questo nonostante il fatto che, fino all’anno scorso, il climatizzatore funzionava perfettamente.

 

Cattiva manutenzione, anomalie di produzione che si rivelano con il tempo, piccoli e grandi guasti sono solo alcune delle cause che non permettono al tuo condizionatore di funzionare correttamente.

 

Devi conoscere quale potrebbe essere la causa prima di rivolgerti a chi ti ha venduto l’apparecchio. Il condizionatore non funziona e, inoltre, potrebbe non essere più in garanzia.

 

Un professionista serio che conosce il sistema di climatizzazione ed è un esperto è spesso l’unica soluzione per risolvere il problema del condizionatore che non si accende.

 

Per te è fondamentale conoscere la causa, una delle prime cose da fare è controllare l’alimentatore.

 

La prima cosa da fare è verificare che non ci sia un problema elettrico.  Assicurati che la corrente arrivi correttamente, che le spine siano inserite, non usurate e che ci sia elettricità in casa tua.

 

Inserisci le batterie nel telecomando, a volte il condizionatore non si accende per una semplice, banale dimenticanza.

 

L’altra cosa da fare è che nei giorni precedenti non ci sia stato un temporale e che un fulmine non abbia provocato dei guasti alla scheda inverter.

Unità esterna non funziona: guasti alla scheda inverter

Quando l’unità esterna non parte è altamente plausibile che si siano verificati dei guasti alla scheda inverter.

 

Lo split si accende ma il motore non da segni di vita o parte a fatica. La causa è molto spesso legata al malfunzionamento della scheda che è molto facile che si bruci, basta un semplice fulmine, ma è allo stesso tempo molto semplice da sostituire.

 

Affidati ad un professionista che conosce il modello e tutte le caratteristiche del tuo impianto di climatizzazione per la sostituzione di questo pezzo così importare.

 

Un esperto interviene in modo accurato, per questo ti deve affidare immediatamente a lui per evitare di provocare altri danni al sistema.

 

Se stai cercando una soluzione al condizionatore che non si accende, la cosa importante è anche prestare la massima attenzione in caso di maltempo e di improvvisi sbalzi di tensione della corrente elettrica.

 

I problemi con la scheda e con l’alimentatore sono solo alcune della problematiche che causano il malfunzionamento del condizionatore. Scopri gli altri guasti comuni del condizionatore.

Altri guasti comuni del condizionatore

Il condizionatore non funziona e stai cercando la causa che ti impedisce di vivere serenamente in casa tua e di trovare il refrigerio che desideri quando fa caldo.

 

La risposta si può trovare se si affrontano i problemi relativi all’alimentatore o alla scheda inverter ma è possibile che ci siano altri guasti comuni del condizionatore.

 

La prima cosa da controllare è se l’unità esterna emette dei rumori. I rumori intermittenti fastidiosi e continui sono il segno che qualcosa non va.

 

La cosa migliore, anche qui, è sempre affidarsi ad un tecnico anche perché l’unità esterna contiene il motore, parte più importante per la quale bisogna prestare la massima attenzione.

 

L’impianto di climatizzazione può perdere acqua e così ti trovi il balcone allagato perché lo scarico perde tutta la condensa.

 

La causa principale è sempre un’otturazione, se sai dove si trova, puoi provare a rimediare ma devi fare attenzione a non provocare altri danni. Anche qui affidarsi ad un professionista è l’unica soluzione.

 

Un’altra possibilità potrebbe essere legata all’evaporatore che, non funzionando correttamente, non consente al gas di passare correttamente.

 

I condizionatori, come ogni altro tipo di elettrodomestico, sono soggetti a diversi guasti e problematiche.

 

La complessità del sistema, la variabilità dei casi che possono intercorrere, rende alcune volte difficile l’individuazione dell’esatta problematica.

 

Il consiglio, per te, è sempre lo stesso affidarsi ad un esperto, un professionista in grado di conosce le problematiche, i modelli e tutte le caratteristiche tecniche.

 

Solo un tecnico qualificato è in grado di individuare esattamente la tipologia di guasto, ripararlo senza fare ulteriori danni e nel più breve tempo possibile.

 

Affidarsi a chi ne sa più di noi ci aiuta a non perdere tempo e, soprattutto denaro. Molto spesso infatti gli apparecchi si guastano proprio quando la garanzia non è più attiva e affidarsi al fai da te non è sempre la soluzione giusta.

 

I piccoli problemi legati al cambio di batterie del telecomando, alla verifica che non sia saltata la corrente, sono dei gesti che puoi fare anche tu nella tranquillità senza rischiare di fare danni.

 

Per tutti gli altri casi indicati in questa guida e per assicurarti che il condizionatore funzioni ancora e ti regali il refrigerio di cui hai bisogno, affidati ad un professionista. Scegliendo uno dei condizionatori fissi su Desivero, potrai beneficiare di assistenza e consulenza.

“Un esperto è uno che conosce alcuni dei peggiori errori che può compiere nel suo campo, e come evitarli.”

WERNER KARL HEISENBERG
Hai bisogno di un tecnico per la manutenzione del tuo impianto di climatizzazione? Consideralo Fatto

Rubinetteria 2020: tendenze e design

Tecnologia e how to

In questo articolo avremo un elenco guidato sui vari trend e i design che hanno colpito il 2020 nel mondo della rubinetteria, per scoprirli, prosegui la lettura con Desivero!

Read More

Sos Idraulico: come cambiare un rubinetto fai-da-te

Tecnologia e how to

Dal rubinetto della cucina a quello del lavabo o del bidet, non è raro che, per una perdita o un guasto dovuto all’usura, debbano essere cambiati. Se non sei un esperto tuttofare potresti trovarti in difficoltà. Per questo Desivero ti offre qualche consiglio utile.

Read More

Come scegliere la pompa di calore per il riscaldamento

Tecnologia e how to

Se stai per cambiare il tuo impianto di riscaldamento e hai deciso di acquistare una pompa di calore, abbiamo per te un breve prontuario che ti aiuterà a scegliere.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com