Regolare in modo corretto la temperatura dell’acqua in caldaia

Scopri come impostare la corretta temperatura dell'acqua sanitaria a seconda del tipo di impianto

Impostare nel modo corretto la temperatura dell’acqua calda sanitaria e quella di riscaldamento è uno step fondamentale per garantire il funzionamento ottimale della vostra caldaia, tradizionale o a condensazione, e di conseguenza il comfort termico desiderato e il risparmio energetico sperato.  Se state valutando l’acquisto di una caldaia a condensazione per sostituirne una vecchia, il sito di Desivero offre un’ampia scelta di caldaie a condensazione, sicuramente adatte a qualsiasi vostra esigenza. Adesso scopriamo insieme alcuni consigli per regolare in maniera corretta la temperatura dell’acqua calda sanitaria e dell’impianto di riscaldamento.

Come impostare la temperatura dell’acqua sanitaria

Una temperatura ottimale dell’acqua calda sanitaria è fondamentale per ridurre gli sprechi in casa. Immaginate di avere impostato una temperatura troppo elevata, oppure al contrario troppo bassa. Con un piccolo accorgimento è possibile regolare l’acqua a una temperatura, o un intervallo di temperature, sempre corretta e confortevole.

Innanzitutto, distinguiamo tra produzione di acqua calda sanitaria per sistemi di accumulo (boiler o bollitori) oppure istantanea. Nel primo caso, l’acqua viene riscaldata e poi accumulata a una temperatura più elevata rispetto a quella di utilizzo, in quanto nel momento in cui viene “chiamata” essa viene miscelata con acqua fredda per raggiungere la temperatura desiderata. In caso di produzione istantanea, l’acqua calda sanitaria viene riscaldata solo nel momento in cui si apre un rubinetto, all’esatta temperatura precedentemente impostata.

La temperatura ideale per l’acqua calda sanitaria è di norma compresa tra i 45 e i 55°C. Questo intervallo è dunque l’indicazione migliore da impostare sulla vostra caldaia a produzione di acqua calda sanitaria istantanea. Non ha senso superare i 55°C in caso di produzione istantanea perché sarete comunque costretti a miscelarla con acqua fredda, perché troppo calda. Impostate dunque l’acqua calda sanitaria della vostra caldaia oltre i 55°C soltanto se possedete un sistema di accumulo.

Temperatura acqua sanitariaCome impostare la temperatura del riscaldamento

La temperatura dell’acqua all’interno dell’impianto di riscaldamento deve invece di norma essere compresa tra i 60 e i 70°C in presenza di termosifoni tradizionali. Nel caso invece di impianti radianti, a pavimento o a soffitto, la temperatura deve essere mantenuta tra i 25 e i 35°C, contribuendo così a ridurre i consumi di gas in maniera consistente.

La temperatura del riscaldamento può dipendere anche dalle modalità di regolazione di cui si dispone, ovvero se possiamo disporre soltanto di una mandata costante, senza cioè possibilità di regolarla o programmarla ulteriormente, oppure se abbiamo a disposizione uno o più termostati all’interno dell’abitazione, o ancora se si utilizza una sonda esterna, che rappresenta rispetto agli altri il sistema migliore. Il suo utilizzo permette alla caldaia di gestire meglio la mandata della temperatura, in questo caso detta scorrevole, l’unico modo dunque per garantire quei significativi risparmi in bolletta generati da un impianto di riscaldamento radiante associato a una caldaia a condensazione.

DEVI SCEGLIERE LA CALDAIA PER CASA TUA? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Tutti i vantaggi dei sanitari con scarico traslato

Tecnologia e how to

I sanitari a scarico traslato hanno molti vantaggi: scopri quali sono e perché sceglierli

Read More

Come pulire il water ed eliminare il calcare, anche ostinato

Tecnologia e how to

Per pulire il water nel modo corretto servono i giusti prodotti e strumenti e qualche trucco: scopri come fare

Read More

Regolare in modo corretto la temperatura dell’acqua in caldaia

Tecnologia e how to

Scopri come impostare la corretta temperatura dell’acqua sanitaria a seconda del tipo di impianto

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com