Pregi e difetti dei condizionatori senza unità esterna

Vantaggi e svantaggi per l’acquisto di un condizionatore senza unità esterna.

I condizionatori senza unità esterna sono i dispositivi ideali per chi ha la necessità di climatizzare un contesto dallo spazio limitato o per chi non vuole intaccare l’estetica degli ambienti in cui vive o lavora.

Ma quali sono i pregi (e quali i difetti) di questi accessori tanto comodi e poco ingombranti? Scopriamolo insieme

Le motivazioni che spingono all’installazione di un impianto di condizionamento possono essere varie e differenti: afa e calura estiva, per esempio, rappresentano, per tanti italiani, due grandi fattori che spingono fortemente verso l’acquisto di un condizionatore. Dispositivi di climatizzazioni moderni e tecnologici possono migliorare, non di poco, la qualità della vita e quindi è bene sapere che sul mercato esiste un’ampia gamma di modelli di condizionatori. Ogni apparecchio, seppur raggiungendo lo stesso obiettivo, presenta caratteristiche diverse: i condizionatori portatili, per esempio, sono i modelli spesso meno costosi e sono accessori facilmente trasportabili da un ambiente all’altro perché non necessitano di particolari modalità di installazione mentre i condizionatori fissi rappresentano la migliore soluzione per chi ricerca dispositivi completi e ad alta efficienza energetica.

Il condizionatore: da dispositivo di climatizzazione a complemento d’arredo

I condizionatori tecnologicamente più avanzati, inoltre, sono spesso utilizzati anche come complementi d’arredo: molti modelli attualmente sul mercato presentano, per esempio, design con linee sinuose, eleganti e moderne, adattabili a molteplici stili di ambienti, contemporanei ma anche tradizionali. Il condizionatore Unico Twin Master di Olimpia Splendid per esempio è la soluzione perfetta per chi ricerca un prodotto versatile, funzionale, dalle prestazioni elevate e dal design innovativo, un dispositivo completo per chi dispone di un arredo particolarmente moderno e di un ambiente spazioso.

condizionatore come elemento d'arredo

Condizionatori fissi e portatili: quali sono i modelli più diffusi?

A seconda delle esigenze e del contesto in cui si vuole utilizzare un condizionatore, è possibile acquistare condizionatori portatili, condizionatori con unità esterna e condizionatori senza unità esterna, oltre a condizionatori a unità componibili, con i quali è possibile scegliere l’abbinamento di un’unità esterna e di un’unità interna. Ogni dispositivo presenta ovviamente caratteristiche differenti ed è in grado di adattarsi ad ambienti differenti. Chi ha a disposizione, per esempio, una casa o un ufficio di dimensioni più o meno grandi (e con uno spazio esterno ben definito) potrebbe optare per l’installazione di condizionatori con unità esterna: questi dispositivi di climatizzazione sono ideali per chi vive o lavora in grandi ambienti e per chi ha, soprattutto, un balcone o uno spazio fuori dove installare l’unità secondaria. Al contrario, i condizionatori portatili sono la scelta ideale per chi vive in spazi piccoli e per chi ricerca una soluzione di climatizzazione economica.

I condizionatori senza unità esterna sono l’ideale per chi ricerca una soluzione confortevole ed efficiente in poco spazio

I condizionatori senza unità esterna, invece, sono la scelta migliore per chi ricerca un impianto di climatizzazione di livello senza intaccare l’estetica del contesto in cui vive: pensiamo, ad esempio, a chi vive in edifici storici o a chi non vuole (o non può) modificare e/o realizzare opere murarie considerevoli per consentire l’installazione di un impianto di condizionamento. La grande comodità dei condizionatori senza unità esterna consiste proprio nella scomparsa del motore esterno, sostituito da fori che comunicano verso l’esterno per lo scambio termico dell’aria. A differenza degli altri condizionatori, questi moderni dispositivi hanno modalità di installazione più rapide, più economiche e semplificate, anche se è sempre consigliato l’intervento di un esperto del settore.

Pregi e difetti dei condizionatori senza unità esterna

Quali sono i vantaggi dell’acquisto un dispositivo di climatizzazione senza unità esterna?

Come accennato nei paragrafi precedenti, l’installazione di un condizionatore senza unità esterna permette di risparmiare uno spazio notevole perché rinuncia al montaggio dell’unità secondaria, solitamente disposta sul balcone, in favore di fori comunicanti verso l’esterno, spesso praticati sotto la finestra. Proprio grazie all’assenza dell’unità esterna questi condizionatori garantiscono una buona limitazione di rumore, fattore che potrebbe evitare fastidiose discussioni con il vicinato. Non meno importante è il fattore legislativo: molto spesso, in diverse città italiane, vigono ordinanze che vietano la presenza di condizionatori nelle facciate esterne dei palazzi, motivo per il quale tante persone scelgono di installare condizionatori senza unità esterna.

tecnico che installa condizionatore

Da considerare poi che i moderni split ormai non sono più fastidiosi oggetti che rovinano le pareti di casa o dell’ufficio: sempre più spesso, oltre alle normali funzioni, si evolvono in complementi d’arredo aggiuntivi e si integrano perfettamente all’interno di un contesto domestico o lavorativo. I condizionatori senza unità esterna, oltre alla semplicità di collocazione e alle dimensioni più o meno ridotte (a seconda del modello), garantiscono, oggi, prestazioni simili a condizionatori dotati di unità esterna e hanno consumi energetici molto sostenibili. La manutenzione semplificata rende la risoluzione di eventuali problematiche più facile, consentendo anche alle persone meno pratiche interventi comodi, in tempi rapidi e con soluzioni funzionali. Sul sito Desivero è possibile acquistare condizionatori fissi senza unità esterna di tipologia Inverter: dispositivi che, una volta raggiunta la temperatura desiderata, diminuiscono notevolmente i consumi.

Installa il tuo condizionatore senza unità esterna su una parete comunicante con l’esterno della tua casa

Come recita un famoso proverbio, però, “non è tutto oro ciò che luccica” e anche i condizionatori senza unità esterna possono presentare alcuni svantaggi più o meno notevoli: l’efficienza energetica, per esempio, è simile ma non uguale ai dispositivi con unità esterna che, proprio grazie alla presenza del motore esterno, possono garantire una potenza maggiore. È doveroso considerare poi che i condizionatori senza unità esterna prevedono un’installazione su una parete comunicante direttamente con l’esterno, al fine di evitare, per esempio, sistemi di canalizzazione che diminuirebbero le prestazioni dell’apparecchio e aumenterebbero considerevolmente i costi di installazione, considerata la manodopera. Il rumore dovuto al funzionamento non è del tutto assente: se è vero che all’esterno il rischio di liti con il vicinato si riduce quasi a zero, all’interno dell’abitazione è necessario sviluppare una soglia di sopportazione del rumore discreta, soprattutto qualora si decidesse di tenere acceso il dispositivo durante la notte. I condizionatori senza unità esterna, infatti, producono rumore, anche se i moderni dispositivi grazie ad avanzate tecnologie garantiscono fastidi ridotti al minimo.

“Nessun piacere, nessun peccato, nessuna estasi è più intensa dell’aria condizionata”

Frase tratta dal film Dogma

Articoli correlati

Pregi e difetti dei condizionatori senza unità esterna

Tecnologia e how to

Vantaggi e svantaggi per l’acquisto di un condizionatore senza unità esterna.

Read More

Il condizionatore intelligente? Si chiama Samsung WindFree

Tecnologia e how to

Benefici e caratteristiche di un nuovo impianto di condizionamento super tecnologico.

Read More

Il Wizard Desivero per configurare il tuo impianto di climatizzazione in pochi clic

Tecnologia e how to

Scopri come progettare il tuo impianto di climatizzazione in totale autonomia con il Configuratore Desivero.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com