Stufa a pellet o stufa a legna? Guida alla scelta

Scopri come scegliere tra una stufa a pellet e una a legna per il riscaldamento della tua casa.

Se avete deciso di installare una stufa a pellet o a legna, in entrambi i casi la vostra scelta è senza dubbio vantaggiosa in termini di risparmio energetico e di sostenibilità ambientale. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’una o dell’altra tipologia di stufa? Riepilogarli brevemente vi aiuterà di certo nel concretizzare definitivamente il vostro acquisto.

Stufe a pellet: pro e contro

Negli ultimi 15 anni le stufe a pellet in Italia si sono diffuse rapidamente perché rappresentano un ottimo sistema di riscaldamento alternativo ai combustibili fossili quali gas metano o GPL e spesso vengono preferite alle stufe a legna tradizionali soprattutto perché il pellet necessita di un ridotto spazio di stoccaggio rispetto alla legna. In minima parte si potrebbe anche dire che le stufe a pellet sono esteticamente migliori rispetto alle stufe a legna, in quanto possiedono un design elegante e innovativo, con funzionali rivestimenti in ceramica, in acciaio o in pietra ollare che, oltre ad aumentarne la bellezza, ottimizzano la superficie radiante della stufa. Ma di certo non si può scegliere una stufa soltanto in base all’estetica. Di seguito i principali vantaggi di una stufa a pellet.

  • Rifornimento pellet automatizzato. Tramite una coclea (vite senza fine) azionata elettronicamente tramite un dispositivo, il pellet viene prelevato dalla tramoggia e riversato automaticamente nel bruciatore. Si può programmare la frequenza del prelievo, ma la cosa importante è che l’operazione è del tutto automatizzata e dunque molto più sicura.
  • Cronotermostato. Il cronotermostato permette di programmare accensione, spegnimento e temperatura. Alcuni modelli permettono di comandare la stufa a distanza scaricando un’apposita app sul vostro smartphone.
  • Praticità di trasporto, stoccaggio e conservazione. I sacchi da 15 kg sono pratici da spostare e risultano meno ingombranti e più gestibili della legna, e in più non creano polvere.
  • Elevato potere calorifico. Il pellet rispetto alla legna contiene una minor percentuale di umidità. Questo gli permette alla fiamma di innescarsi più rapidamente ma anche di sprigionare più calore.
  • Meno cenere. Il pellet producendo meno cenere sporca molto meno della legna e inoltre “brucia” del tutto, evitando il rischio di estrarre braci ancora accese, e tra l’altro nocive, durante la pulizia della stufa.

Dopo aver illustrato i numerosi vantaggi delle stufe a pellet, vediamo invece ora gli svantaggi che potrebbero farvi cambiare idea e puntare invece su una stufa a legna.

  • Componenti elettriche. Le stufe a pellet per funzionare devono essere attaccate alla corrente. Questo comporta un consumo di energia che la stufa a legna certamente non richiede. Inoltre, se la rete elettrica o il vostro contatore dovessero avere un guasto, resterete al freddo fintanto che il problema non è stato risolto.
  • Qualità dell’aria. Il condotto di aerazione che permette la distribuzione del calore nell’ambiente e che trasferisce i fumi di scarico alla canna fumaria potrebbe seccare troppo l’aria e sollevare polvere.
  • Pulizia più frequente. Una volta al mese circa buona regola eliminare la cenere da una stufa a pellet. Una stufa a legna, visto che la legna produce più cenere, ha di conseguenza un serbatoio cenere più capiente, che può essere svuotato con meno frequenza.
  • Manutenzione più accurata e più costosa. Di certo i componenti elettronici di una stufa a pellet andranno a un certo punto sostituiti o riparati, ovviamente da tecnici specializzati e affrontando le necessarie spese.
  • Prezzo. Le stufe a pellet in genere sono più costose e il loro prezzo varia dai 600 ai 4000€. Il costo di una stufa a legna invece varia invece dai 250 ai 2500€.
  • Reperibilità e costo del pellet. La legna costa circa 0,12€/Kg e si può reperire praticamente ovunque. Se si vive vicino a un bosco, in teoria è possibile procurarsela addirittura gratuitamente. Il pellet invece costa in media 0,23€/Kg, il costo risente della stagionalità e delle oscillazioni di mercato e per procurarselo bisogna recarsi presso rivenditori specializzati, gli unici che garantiscono pellet di buona qualità.

Stufe a legna: pro e contro

Stufe a pellet VS legna

Per illustrare gli vantaggi e gli svantaggi di una stufa a legna potremmo prendere quelli di una stufa a pellet e semplicemente ribaltarli. Proviamo a riassumerli, partendo dai vantaggi.

  • Autonomia. Una stufa a legna non è collegata alla corrente, può essere accesa o spenta a proprio piacimento. Quando si maneggiano fiamme vive è sempre bene prestare molta attenzione e usare dei guanti.
  • Manutenzione ridotta e pulizia meno frequente.
  • Prezzo. Una stufa a legna di buona qualità costa meno di una stufa a pellet. Costa circa la metà, a parità di capacità.
  • Costo della legna. Anche la legna, a parità di kg, costa circa la metà rispetto al pellet.
  • Facile reperibilità della legna. Reperibile quasi ovunque, in montagna anche gratuitamente.

Nel caso delle stufe a legna c’è inoltre un ulteriore vantaggio, se vogliamo considerarlo tale. Il pellet quando brucia è praticamente inodore e di certo non è uno spettacolo davanti al quale eventualmente soffermarsi, a differenza della legna e dell’effetto scenografico e delle piacevoli sensazioni che fiamme vive e braci sanno regalare ai nostri occhi e alle nostre orecchie, con il loro magico e suggestivo crepitare.

Concludiamo con il riassumere i principali svantaggi che comporta installare una stufa a legna:

  • Rifornimento legna e gestione del fuoco totalmente manuale. Il fuoco va controllato frequentemente, come frequentemente va aggiunta legna.
  • Stoccaggio. Serve una legnaia o uno spazio adibito esclusivamente alla legna.
  • Trasporto. La legna è scomoda da trasportare e produce molta polvere.
  • Potere calorifico. Inferiore a quello del pellet.
  • Cenere. La cenere, prodotta in abbondanza rispetto al pellet, non solo va rimossa periodicamente, ma può intasare anche la canna fumaria.
  • Pulizia. La pulizia, sebbene meno frequente rispetto a una stufa a pellet, va effettuata con estrema cautela in quanto è possibile che le braci non siano del tutto spente.
DEVI SCEGLIERE UNA STUFA PER LA CASA? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Cosa sono e come funzionano le pompe di calore aria acqua

Tecnologia e how to

Le pompe di calore aria acqua sono l’impianto ideale per il riscaldamento e il raffrescamento di una casa, scopri perché.

Read More

Pompa di calore acqua acqua: cosa sono e come funzionano

Tecnologia e how to

Le pompe di calore acqua acqua sfruttano la potenza dell’acqua di falda: scopri di più sul loro funzionamento.

Read More

Stufa a pellet o stufa a legna? Guida alla scelta

Tecnologia e how to

Scopri come scegliere tra una stufa a pellet e una a legna per il riscaldamento della tua casa.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com