Come scegliere uno scaldabagno a gas

Come scegliere uno scaldabagno a gas? Scopri tutte le caratteristiche e funzionalità da considerare

Gli scalda acqua a gas sono la soluzione ideale per risparmiare in bolletta, perché forniscono acqua calda sanitaria istantaneamente e solo quando serve. I consumi sono più bassi rispetto alla controparte elettrica, e soprattutto non corriamo mai il rischio di rimanere senza acqua calda durante una doccia troppo lunga.

Lo scaldabagno a gas è essenziale in quelle abitazioni in cui l’impianto di riscaldamento è di tipo centralizzato, per fornire acqua calda per uso sanitario, ma anche per le pulizie e per cucinare. Non tutti gli impianti hanno però le stesse prestazioni, e variano per prezzo, consumi e rispetto dell’ambiente. In questa guida di Desivero scopriremo quindi come scegliere il miglior scaldabagno a gas tra quelli in catalogo, tenendo presenti le nostre esigenze e le diverse tipologie disponibili.

Tipologie di scaldabagno a gas

Prima di esplorare i fattori fondamentali che dovranno guidarci nell’acquisto del miglior scaldabagno a gas, è opportuno fissare quali sono le tipologie disponibili sul mercato. Fondamentalmente, esistono due tipi di scalda acqua alimentati a gas, vale a dire quelli a camera aperta e a camera stagna.

Gli scaldabagno a gas a camera aperta sono attualmente quelli più diffusi, soprattutto per il costo iniziale piuttosto competitivo rispetto alla controparte. Il nome deriva dal loro funzionamento, perché catturano l’aria utilizzata per la combustione dalla stessa stanza in cui la macchina è stata installata. I fumi di scarico prodotti vengono poi espulsi dall’abitazione tramite una canna fumaria.

Per quanto riguarda i modelli di scaldabagno a gas a camera stagna, questi non entrano in contatto con l’ambiente in cui sono installati, a differenza di quelli a camera d’aria. L’aria viene quindi prelevata all’esterno, e i fumi vanno a finire sempre all’esterno. Sono l’ideale per i bagni più piccoli, ma hanno un costo tendenzialmente più alto.

Caratteristiche di uno scaldabagno a gas

Gli scaldabagno a gas si differenziano anche per altre caratteristiche, a partire dal gas impiegato per alimentarli, ovvero GPL, metano o propano. Indipendentemente dal combustibile, il funzionamento non è troppo complesso: è il gas a generare la combustione continua per scaldare l’acqua, mentre la fiamma si accende tramite contatto.

La normativa per l’installazione dello scaldabagno a gas, in vigore dal 2019-2020, prevede l’obbligo di rilascio di una certificazione di conformità, per garantire un allaccio corretto alla rete idrica e al gas. L’installazione del boiler può poi essere eseguita sia all’interno che all’esterno dell’abitazione, in alcuni casi addirittura direttamente in bagno. Solitamente è preferibile posizione il boiler a gas all’interno, ma nel catalogo online di Desivero esistono diverse soluzioni munite di anti-gelo per l’installazione esterna.

I migliori scaldabagno a gas

Nella scelta del miglior scaldabagno a gas per la tua casa, tanto per cominciare devi quindi tenere presente lo spazio a disposizione, così da valutare un’installazione interna o esterna. Come già accennato, la prima è da preferire, è può avvenire sia in bagno che in cucina, o in qualsiasi altra stanza in cui arrivano le utenze di corrente e acqua. Secondo normativa, però, è necessario assicurarsi di rispettare la cubatura e coesistenza con altri sistemi a gas eventualmente presenti, mentre rimane vietata l’installazione nelle camere da letto e nei monolocali.

Un ulteriore aspetto da non sottovalutare è se il nostro nuovo scaldabagno è ad accensione istantanea o ad accumulo. Nel primo scenario, tutte le volte che apriamo il rubinetto dell’acqua calda la pressione presente nel boiler scende, e contemporaneamente la fiamma pilota si accende, così da trasportare l’acqua calda nel rubinetto. Non è un caso che siano i boiler più installati, perché di gran lunga più ecologici ed economici, oltre che per la loro capacità di fornire acqua calda istantaneamente, e solo della portata realmente necessaria. Di contro, i boiler a gas ad accumulo sono composti da un serbatoio in cui si accumula l’acqua, costantemente riscaldata, erogata più velocemente ma con più consistenti sprechi energetici.

A chiudere, ricordiamoci ovviamente della portata idrica dello scaldabagno a gas. Si tratta della quantità di acqua calda che l’apparecchio riesce a fornire, passando per una serpentina. In base alla metratura della nostra casa e alle esigenze di consumo, bisogna calcolare la portata di questa serpentina, per evitare di ritrovarsi con poca acqua calda ad uso sanitario. Nello shop Desivero possiamo trovare modelli di boiler a gas per soddisfare ogni tipo di fabbisogno idrico: per un appartamento non superiore ai 100 metri quadri, sarà sufficiente una portata idrica della serpentina di 11 litri.

DEVI ACQUISTARE UN NUOVO SCALDABAGNO? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Come richiedere e ottenere il Bonus Ristrutturazione 2022

In evidenza, Tecnologia e how to

Scopri in cosa consiste il Bonus Ristrutturazione per il 2022, quali sono gli interventi inclusi, come richiederlo e come ottenerlo.

Read More

Come preparare la caldaia ai mesi invernali

Tecnologia e how to

La caldaia funziona di più durante i mesi invernali ed è bene che sia pronta all’uso intensivo: scopri come pulirla e prepararla all’inverno.

Read More

Come risparmiare sul consumo dello scaldabagno elettrico

Tecnologia e how to

A quanto corrisponde il consumo di uno scaldabagno elettrico? Scopri come utilizzarlo nel modo corretto per evitare sprechi di energia.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com