Detrazioni fiscali 2019 per la ristrutturazione: tutto quello che devi sapere

Prorogate le misure fiscali attualmente in vigore

Cosa prevede la Legge di Bilancio 2019 sulle detrazioni fiscali?

Da quanto emerge dai contenuti del disegno di legge, anche per il 2019 sono confermati gli sconti fiscali per la casa.

Stai progettando di comprare casa?

O magari stai pensando che è proprio arrivato il momento di ristrutturare la tua abitazione o sostituire i mobili per una sferzata di novità? Ecco allora cosa devi assolutamente sapere per affrontare le spese con l’arrivo dell’anno nuovo.

La legge di Bilancio 2019 non prevede nessuna rivoluzione sul bonus ristrutturazioni. Le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni saranno prorogate fino al 31 dicembre 2019. Vediamo nel dettaglio cosa prevede il bonus.

Come per le misure attualmente in vigore, anche tutti coloro che avvieranno lavori di ristrutturazione della propria casa dal 1 gennaio 2019, potranno beneficiare della detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute entro il limite di 96.000 euro di spesa, da suddividere in dieci quote annuali.

Bonus mobili e bonus verde: sicuro di sapere tutto?

Il bonus mobili è stato confermato dalle Legge di Bilancio 2019 e sarà valido fino al 31 dicembre 2019. Ne potrà usufruire chi eseguirà lavori di ristrutturazione e acquisterà mobili per qualsiasi zona della casa, compreso il bagno, o grandi elettrodomestici di classe A+. La detrazione prevista è pari al 50% delle spese sostenute ed entro il limite di 10.000 euro. Dovrà essere richiesta in dichiarazione dei redditi e verrà ripartita in dieci rate di pari importo.

Confermato anche il bonus verde: rinnovata di un altro anno la detrazione al 36% per interventi di ristrutturazione, cura e irrigazione del verde privato.

Ecobonus: cosa cambia nel 2019

Stando alla lettura del documento programmatico, confermate le detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica. La Legge di Bilancio 2019 si appresta a prorogare gli ecobonus attualmente in vigore per tutti quei cittadini che vorranno migliorare l’efficienza energetica delle proprie case. A quanto risulta, ad oggi, le agevolazioni fiscali sono valide per:

  • Risparmio energetico sull’impianto di riscaldamento
  • Sostituzione e installazione di infissi, pavimenti, finestre, pavimenti, coibentazione
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale
  • Installazione schermature solari

Per alcuni interventi come la riqualificazione energetica globale degli edifici, le coibentazioni o l’installazione di pannelli solari è prevista una detrazione del 65% mentre, per esempio, per la sostituzione di infissi e per la posa in opera di schermature solari la detrazione è al 50%.

Detrazioni fiscali 2019

Ecobonus per la sostituzione della caldaia

Un discorso a parte merita la categoria dedicata alle caldaie: l’acquisto di nuova caldaia a condensazione può essere agevolato da detrazioni fiscali del 50% o del 65% ma quali sono le differenze?

  • Detrazione fiscale del 50%: ha diritto alla detrazione del 50% chi, in seguito a ristrutturazione edilizia, acquista una caldaia a condensazione con un’efficienza media uguale a quella necessaria per appartenere alla classe A di etichettatura energetica dell’apparecchio;
  • Detrazione fiscale del 65%: ha diritto alla detrazione fiscale del 65% chi acquista una caldaia a condensazione di classe A con Approfondimento sulla termoregolazione evoluta appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02

Ecobonus condomini e Sisma Bonus: ecco le detrazioni fiscali per la ristrutturazione

Per quanto riguarda l’Ecobonus condomini e il Sisma Bonus queste sono le attuali detrazioni fiscali per la ristrutturazione e resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2021.

L’Ecobonus condomini, che prevede detrazioni fiscali per lavori di riqualificazione energetica in parti comuni del condominio, potrà arrivare fino al 75%. Il Sisma bonus, che prevede un’importante detrazione fiscale sugli interventi di adeguamento sismico delle case, degli immobili, delle attività produttive e dei condomini è suddiviso in due categorie. Se c’è il passaggio a una classe inferiore di rischio terremoto la detrazione delle spese è del 75%; detrazione delle spese all’85% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio.

Sembra certo che tutte le attuali misure di agevolazione fiscali per la ristrutturazione, inserite nel testo ufficiale della Legge di Bilancio 2018, saranno in vigore per tutto il 2019: le misure fiscali dovranno essere approvate in via definitiva prima di essere effettivamente inserite nel pacchetto dei bonus casa 2019.

Segui i nostri aggiornamenti per non perdere nessuna novità sulle detrazioni fiscali del 2019.

 

Stai pensando di approfittare delle detrazioni fiscali? Scopri le promo Desivero sempre in aggiornamento.

Sisma bonus: detrazioni 2019

“Senza economie nessuno potrà essere mai ricco; facendo economie pochi saranno poveri”.

Samuel Johnson

Articoli correlati

Pregi e difetti dei condizionatori senza unità esterna

Tecnologia e how to

Vantaggi e svantaggi per l’acquisto di un condizionatore senza unità esterna.

Read More

Il condizionatore intelligente? Si chiama Samsung WindFree

Tecnologia e how to

Benefici e caratteristiche di un nuovo impianto di condizionamento super tecnologico.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com