Istruzioni per svuotare lo scaldabagno

Scopri come svuotare lo scaldabagno in modo corretto

Lo scaldabagno è uno degli elettrodomestici più utili e diffusi tra quelli presenti nelle nostre case. Dal bagno alla cucina, passando per un secondo bagno di servizio o ad una eventuale lavanderia, viene impiegato per scaldare l’acqua per gli usi sanitari. Si rivela infatti un alleato assai prezioso ogni volta che serve l’acqua calda, magari per fare una doccia o per lavare i piatti. Un apparecchio, quindi, che trova largo impiego nel quotidiano, e di cui non si può praticamente fare a meno.

Considerata la sua importanza all’interno delle nostre abitazioni, è buona norma mantenerne una costante manutenzione, così da evitare potenziali malfunzionamenti. D’altronde, quando lo scaldabagno smette di funzionare, è impossibile non accorgersene. Ed è necessario subito correre ai ripari, andando a svuotare il serbatoio che contiene l’acqua calda. L’operazione non è delle più complesse, ma non tutti sanno effettivamente come svuotare lo scaldabagno. Scopriamolo subito insieme, che si tratti di un modello che funziona a gas o di uno elettrico

Come svuotare uno scaldabagno elettrico

Per il corretto riscaldamento della casa e per l’erogazione regolare di acqua calda sanitaria, la manutenzione dello scaldabagno è fondamentale, e andrebbe regolarmente ripetuta rispettando una cadenza ben precisa. Svuotare lo scaldabagno è la prima cosa da fare se si vuole intervenire per pulirlo e liberarlo dai depositi minerali. Questi ultimi, a lungo andare, potrebbero danneggiarlo ed è così necessario procedere al suo svuotamento. Capiamo allora come svuotare uno scaldabagno elettrico, procedura che differisce leggermente da quella da seguire per svuotarne uno a gas – che andremo a trattare in seguito. Prima di procedere allo svuotamento, dobbiamo però ricordarci di spegnere l’alimentazione dello scaldabagno, individuando la scatola del pannello elettrico o dei fusibili. Di solito si tratta di una scatolina di colore grigio, affissa ad una parete in un’ambiente esterno dell’abitazione o in una cantina.

Ora disconnettiamo il circuito/fusibile che alimenta la caldaia, o in alternativa spegniamo i suoi salvavita o direttamente l’interruttore generale – così facendo si toglie però elettricità a tutta la casa. Cerchiamo la valvola dell’acqua fredda, che generalmente si trova vicino al tubo che porta l’acqua nella caldaia, e chiudiamola ruotando la valvola in senso orario. Impediamo la formazione di vuoto nella macchina aprendo un rubinetto dell’acqua calda e attacchiamo un tubo di gomma al rubinetto di scarico o alla valvola di drenaggio. A questo punto apriamo il rubinetto di drenaggio per far defluire l’acqua presente nella caldaia in un secchio, assicurandoci che il flusso sia lento e regolare. Continuiamo a svuotare fino a quando l’acqua risulterà non più torbida e sarà priva di sedimenti.  

Come svuotare uno scaldabagno a gas

Se invece volete sapere come svuotare uno scaldabagno a gas nel modo giusto, sappiate che i passaggi da seguire sono molto simili a quelli visti in precedenza. Per iniziare, disattiviamo quindi l’alimentazione: per i modelli a gas dobbiamo cercare il termostato, ovvero una manopola rossa posta sull’esterno della caldaia. Giriamolo sull’impostazione “spia pilota“, chiudiamo come prima la valvola dell’acqua fredda e apriamo un rubinetto dell’acqua calda per evitare che si formi vuoto nel sistema. Attacchiamo un tubo per innaffiare al rubinetto di scarico o alla valvola di drenaggio, posta quasi sempre sotto lo scaldabagno o la caldaia.

Apriamo il rubinetto di drenaggio per lasciar defluire l’acqua dalla caldaia, e contemporaneamente andiamo a tirare vero l’alto la valvola di rilascio della pressione per garantirci un deflusso corretto. Raccogliamo l’acqua in un secchio piuttosto capiente e lasciamola depositarsi per qualche minuto: se vediamo residui, continuiamo a svuotare la caldaia fino a che l’acqua non sarà limpida.

Consigli utili per svuotare lo scaldabagno

Ora che sappiamo come svuotare uno scaldabagno, ricordiamo che l’operazione è utile a ridurre i guasti a termostato e resistenza, limitando anche i rischi di perdite, ed è caldamente raccomandata in caso di inutilizzo prolungato. Si tratta insomma del primo step per la manutenzione periodica, così da favorirci nell’ispezione dei diversi elementi dello scaldabagno – resistenza, termostato e anodo – ed eliminare il calcare. Per rendere tutti i passaggi più efficaci, il primo consiglio è quello di utilizzare un prodotto decalcificante, non troppo corrosivo, e una spazzola metallica per pulire la resistenza.

È poi particolarmente importante aprire prima un rubinetto dell’acqua calda, magari quello della vasca da bagno, e lasciarla correre fino a quando non diventa fredda: questo perché quando andremo a svuotare lo scaldabagno l’acqua potrebbe schizzarci addosso e, se è ancora bollente, ustionarci. A chiudere, per procedere allo svuotamento del serbatoio, è importante avere a portata di mano degli strumenti ben precisi che possono semplificarci la vita e permetterci di svolgere un lavoro in tutta sicurezza: un tubo flessibile da giardiniere, un secchio che contenga parecchi litri per il drenaggio e un paio di guanti di gomma.

Tra gli scaldabagno disponibili sul sito Desivero, puoi acquistare l’innovativo Ariston Velis Dune Wi-Fi, che unisce praticità di utilizzo ed efficienza, oppure Ariston Fast Evo X, che garantisce ottime prestazioni e un design elegante. L’ampia offerta di Desivero non si ferma qui: puoi trovare anche lo scaldabagno a gas Beretta e il modello Devyl BX di Sylber, entrambi dotati di camera stagna e con basse emissioni di Nox.

DEVI SCEGLIERE UN NUOVO SCALDABAGNO PER LA CASA? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Istruzioni per svuotare lo scaldabagno

Tecnologia e how to

Scopri come svuotare lo scaldabagno in modo corretto

Read More

Caratteristiche e funzionamento degli scaldabagno elettrici Ariston

Tecnologia e how to

Scopri le funzionalità a i vantaggi dello scaldabagno elettrico Ariston Velis Dune WiFi

Read More

Come funziona una caldaia a condensazione e vantaggi

Tecnologia e how to

Come funziona una caldaia a condensazione? Scoprilo in questo articolo

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com