Caldaia esterna o interna? Valutazioni da fare sulla scelta

Scelta della caldaia: quali sono i fattori da prendere in considerazione?

Caldaia esterna o interna? Il classico dubbio di chiunque debba comprarla o sostituirla. In questo articolo ti aiuteremo a valutare la scelta giusta.

Entrambe le soluzioni sono corrette e prevedono vantaggi e svantaggi, ma la scelta migliore sulla posizione dell’installazione della caldaia dipende esclusivamente dalla situazione di ogni nucleo abitativo.

Buona parte degli utenti preferisce installare la caldaia esternamente prettamente per un discorso di recupero degli spazi interni, mentre altri prediligono la scelta di una posa all’interno dell’abitazione per evitare l’acquisto di box per la protezione della caldaia durante l’inverno ed evitare potenziali blocchi dovuti al gelo.

Non c’è una soluzione migliore dell’altra e ora vedremo assieme le differenze di ogni singolo caso.

Perché installare la caldaia all’interno

Molti utilizzatori sono terrorizzati all’idea di installarla all’interno del proprio appartamento perché credono siano soggette a troppi rischi.

Questa affermazione è solo frutto di cattiva informazione. Acquistare una caldaia e installarla all’interno dell’abitazione prevede diversi vantaggi.

Uno di questi è che non è soggetta alle variazioni atmosferiche e quindi tende a resistere maggiormente nel corso del tempo; inoltre si evita il problema del congelamento invernale, inerente allo scarico della condensa, dove in questo caso non è necessario prevedere l’installazione di Kit Antigelo.

Con una caldaia interna si riducono le opere di manutenzione perché tutti gli apparati al suo interno sono ben riparati e lontani dall’umidità, una delle maggiori fonti di usura di alcuni componenti.

Mediamente questa è la soluzione ideale per l’installazione di una caldaia.

Per chi ha problemi di spazio ma vuole comunque una soluzione da interno, può valutare di montare una caldaia da incasso, che prevede l’installazione dell’impianto all’interno dell’appartamento.

termotecnico tecnico Desivero ripara caldaia

Perché installare la caldaia all’esterno

Se non si riesce a installare internamente la caldaia, bisogna optare per la soluzione esterna.

Come già detto, una caldaia esterna è più soggetta alle intemperie e cambi di clima, ecco perché bisogna prevedere delle adeguate protezioni per garantirne un continuo funzionamento e non incappare in disservizi proprio quando ne abbiamo maggiormente bisogno.

La copertura con un box per caldaia esterna può essere una valida soluzione in quanto proteggerà dall’umidità e intemperie il nostro apparato.

Un altro strumento indispensabile è il kit antigelo che per permettere alla caldaia di accendersi anche con temperature molto basse ed evitare che venga compromessa durante l’inverno.

Naturalmente, le prestazioni sono leggermente minori ma con il giusto box protettivo e coibentazione delle tubazioni, questo gap diventa davvero minimo.

Ovviamente, con una caldaia esterna, si recupererà dello spazio prezioso all’interno dell’abitazione. Fattore non da poco se il nucleo abitativo è molto piccolo.

Cosa dice la normativa sulle caldaie

Dal settembre 2015 Comunità Europea ha abolito la vendita caldaie a camera stagna, a favore di quelle a condensazione; molto più sicure e meno inquinanti.

Questa manovra ha permesso di limitare l’utilizzo delle caldaie a tiraggio forzato soltanto nelle case dove era già presente.

Per ciò che riguarda le indicazioni di legge che riguardano le caldaie a gas da interno, la normativa Europea prevede che possano essere installate in casa, a patto di dotare l’abitazione di prese d’aria che consentano la corretta areazione.

La dimensione dei fori d’areazione dovrà essere proporzionata ai metri cubi dell’ambiente stesso; minore sarà la metratura della stanza, maggiore dovrà essere la presa d’aria per facilitare la fuoriuscita dei gas.

Nel caso si disponga di una presa d’aria collegata con il piano cottura della cucina, si potranno ingrandire le bocchette di aerazione e sfruttare le uscite esistenti, così da limitare un po’ i costi dei lavori di adeguamento.

Quale caldaia da interno acquistare?

La scelta non è mai semplice, indipendentemente che si opti per una soluzione da interno o esterno.

Questa è una domanda alla quale tutti i proprietari di casa devono rispondere, cercando di orientarsi tra modelli, tecnologie, marchi e caratteristiche tecniche.

Scegliere una caldaia non è immediato e spesso ci si limita a compiere il gesto più immediato: rivolgersi a un installatore di fiducia e, stabilito il budget di spesa, lasciamo che sia lui a risolvere tutti i nostri problemi.

I modelli di caldaia a oggi disponibili in commercio sono a:

  • condensazione;
  • camera aperta;
  • pellet;
  • accumulo;
  • incasso;
  • multi combustibile

Quale caldaia da esterno acquistare?

Come già anticipato, anche la scelta di una caldaia da esterno può risultare molto complessa.
Solitamente perché non si hanno le giuste competenze in materia ma con un po’ di ricerca, questo problema può essere in parte risolto con un colloquio preliminare con l’installatore dove gli spiegheremo al meglio le nostre esigenze.

Anche tra le caldaie da esterno troviamo diverse marche e modelli tra cui poter scegliere in base alle nostre esigenze.

“Quando si effettua una scelta, si cambia il futuro.”

Deepak Chopra
HAI BISOGNO DI MANUTENZIONE PER LA TUA CALDAIA? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Caldaia esterna o interna? Valutazioni da fare sulla scelta

Tecnologia e how to

Scelta della caldaia: quali sono i fattori da prendere in considerazione?

Read More

Manutenzione della caldaia e affitto: chi paga cosa?

Tecnologia e how to

A chi corrispondono le spese per la manutenzione della caldaia?

Read More

Quando il condizionatore perde acqua

Tecnologia e how to

Una guida rapida alle cause più frequenti.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com