Sos Idraulico: come cambiare un rubinetto fai-da-te

Dal rubinetto della cucina a quello del lavabo o del bidet, non è raro che, per una perdita o un guasto dovuto all’usura, debbano essere cambiati. Se non sei un esperto tuttofare potresti trovarti in difficoltà. Per questo Desivero ti offre qualche consiglio utile.

Sos Idraulico: sai cambiare un rubinetto fai-da-te?

Cambiare rubinetto diventa un gioco da ragazzi se sai come farlo, una guida per il fai da te per riparazioni a prova di perdite d’acqua. Siamo nel cuore della notte e sentiamo un continuo gocciolare che non ci fa dormire. Una situazione che è capitata a tutti e che può mandarti in panico se non sai come cambiare rubinetto. La soluzione è avere le informazioni giuste e conoscere tutte le cose da fare per risolvere questo fastidioso e dispendioso problema.

Cambiare rubinetto è anche e soprattutto una questione economica, i consumi aumentano senza che noi usufruiamo realmente dell’acqua che paghiamo. Un rubinetto che perde diventa quindi una priorità se hai a cuore l’efficienza del tuo impianto idraulico, la manutenzione della rubinetteria che hai scelto con cura per la tua casa. Parlare poi di una sola tipologia è sbagliato: il rubinetto che perde può essere quello della cucina, del lavandino del bagno o del bidet o della doccia.

Ognuno di loro deve essere trattato in modo specifico e questa semplice guida ti fornirà tutte le indicazione e le dritte di cui hai bisogno da fare.

La prima cosa da fare è occuparsi della sostituzione guarnizione rubinetto.

Sostituzione guarnizione rubinetto

La prima causa di un rubinetto che perde è senza dubbio imputabile al deterioramento della guarnizione. Un rubinetto che perde è uno spreco: l’acqua si consuma inutilmente, senza sottovalutare, l’usura del rubinetto che può causare il definitivo deterioramento. La guarnizione, detta anche O’Ring, è un piccolo cerchio di gomma che isola la manopola dal passaggio dell’acqua e ha anche la funzione di rendere più morbido e scorrevole il funzionamento.

L’acqua, a causa delle sostanze che contiene, deteriora i componenti del rubinetto ma anche i sanitari. Il continuo gocciolio macchia e consuma il rivestimento dei sanitari. Il passaggio dell’acqua ricca di carbonato di calcio può ulteriormente rovinare ogni componente. A questo si aggiungono anche le cattive abitudine di stringere oltre il necessario le manopole. L’azione da compiere, prima che avvenga l’irrimediabile, è occuparsi della sostituzione guarnizione rubinetto.

Stacca l’acqua, bisogna evitare fuoriuscite d’acqua non desiderate. Procurati uno straccio, per prevenire fastidiosi incidenti, e gli attrezzi. Ti occorreranno un cacciavite e una chiave.

La guarnizione si trova intorno alle manopole e quindi devi smontarle, eliminando il tappo che le ricopre e procedi con il cacciavite ad allentare la vite che lo tiene saldato. Estrai la manopola ed occupati del corpo mobile del rubinetto con una chiave della grandezza giusta. Svita il piccolo dado che tiene ferma la guarnizione e procedi con la sostituzione della guarnizione.

Abbiamo affrontato una delle cause più frequenti del malfunzionamento ma ci sono altri motivi che ti costringono a riparare il rubinetto che perde.

Come riparare rubinetto che perde

Hai visto come cambiare rubinetto non sia un’operazione così difficile, se hai le giuste dritte, hai scoperto anche una delle principali cause per sostituire la guarnizione del rubinetto.
L’utilizzo prolungato e il modo sbagliato di chiudere le manopole portano alla lacerazione delle guarnizioni ma un rubinetto che perde può avere altre cause e tu devi sapere come intervenire.
Il primo gesto da compiere è, senza alcun dubbio, quello di chiudere l’acqua in modo tale che essa non si diffonda all’interno di tutto l’impianto. Poi devi procurarti un cacciavite, una chiave apposita per l’apertura della maniglia.
Riparare un rubinetto che perde spesso vuol dire intervenire sul miscelatore o sulle maniglie e sulla cartuccia posta vicino al muro. Un lavoro che puoi fare da solo, con la massima sicurezza senza ricorrere all’aiuto di un professionista.
Chiudi l’acqua e procedi a eliminare il tappo della maniglia. Una volta sollevato devi svitare la vite, puoi usare un cacciavite. Se l’operazione ti risulta più difficile puoi acquistare ed utilizzare una chiave apposita.
Solo così riuscirai ad estrarre la cartuccia e a sostituirla ma attento a posizionarla nel modo corretto, altrimenti potresti avere nuovi problemi.
Adesso che conosci le cause e rimedi per te sarà un gioco da ragazzi riparare il rubinetto della cucina.

Come riparare rubinetto cucina

Adesso che hai tutte le nozioni giuste sai come riparare un rubinetto, anche quello in cucina.
Riparare il rubinetto della cucina non è poi più difficile dell’occuparsi di qualsiasi altre perdita.

  • La prima cosa da fare è, come sempre, chiudere l’acqua e prendere gli attrezzi giusti.
  • Rimuovi la borchia che copre la maniglia e svita la vite di bloccaggio e rimuovi la manopola.
  • Solo così potrai svitare il corpo rubinetto, il dado di serraggio della guarnizione.
  • Rimuovi la guarnizione usurata ed inserisci la nuova guarnizione.
  • Adesso che sai come occuparti del rubinetto della cucina, puoi anche riparare il rubinetto del lavandino.

Come cambiare il rubinetto del lavandino

cambiare rubinetto lavaboCambiare rubinetto, lo abbiamo visto, è un’operazione abbastanza semplice. Riparare il rubinetto che perde è quasi sempre un problema di guarnizioni o della cartuccia posta vicino alla parete.
Assicurarti la perfetta condizione di questi elementi, solo così avrai la certezza di risolvere il problema senza dover chiamare un idraulico. Le nostre informazioni ti permetteranno anche di riparare il rubinetto del bidet.

Come cambiare il rubinetto del bidet

cambiare rubinetto bidet

Riparare il rubinetto del bidet è un’operazione che richiede la massima attenzione perché, a differenza del resto della rubinetteria, è dotato di un elemento in più: il rompigetto.
Il rompigetto regola il flusso dell’acqua ed impedisce che questa arrivi direttamente allagando il bagno.
È un filtro che si inserisce all’interno della camera di passaggio ed ha l’aspetto di una piccola rete.
Il calcare, presente nell’acqua, riempie questo filtro di scorie che lo occludono e questo comporta una perdita.
Cambiare il rompigetto è l’unica soluzione e, dopo aver chiuso l’acqua e tappato lo scolo, puoi procedere con un pappagallo al suo allentamento e poi procedere con le mani per la sostituzione.
Se invece il filtro è libero e la perdita corrisponde alle guarnizioni, non puoi fare altro che smontare, con la chiave della dimensione giusta, il rubinetto con la manopola le cui viti si trovano nella parte sottostante.

Come cambiare il rubinetto della doccia

Procedi solo a questo punto alla sostituzione delle guarnizioni e, una volta terminato, occupati del rimontaggio. Con queste nozioni puoi riparare il rubinetto della doccia.

Riparare il rubinetto della doccia è semplice se sei in possesso di un modello con manopole. In questo caso puoi usare le indicazioni già presentare sul cambio guarnizioni su manopole.

Se, invece, hai in casa una doccia con miscelatore puoi cambiare rubinetto ed effettuare le riparazioni necessarie ad evitare la perdita.

Chiudi l’acqua e procuratori una brugola e un pappagallo. Con questi strumenti procedi prima ad allentare la manopola e a sfilarla e poi procedi a svitare la copertura.

Allenta la borchia, con l’aiuto di un pappagallo, togli la ghiera che regge la cartuccia, sflilala e procedi alla pulizia della stessa e dei fori.

Sostituisci la cartuccia, se necessario, se no,  puoi procedere con il rimontaggio.

Il miglior consiglio: rivolgiti a un tecnico (di Desivero)!

Se devi cambiare il rubinetto del lavello di cucina o di uno dei sanitari del bagno, il nostro miglior consiglio è di rivolgerti a un tecnico professionista!

Nelle nostre rubriche non siamo parsimoniosi di consigli e buone indicazioni su come fare in autonomia piccoli interventi di manutenzione domestica, ma ci teniamo a ricordare che, non sempre il detto “quando il gioco si fa duro…” corrisponde a realtà. In alcuni casi, soprattutto quando si va a mettere mano sull’impiantistica, è più conveniente affidarsi a un tecnico esperto per evitare sorprese di malfunzionamento e spese ulteriori per un intervento di riparazione.

Se vuoi cambiare il rubinetto del tuo lavabo, non esitare a contattare l’Assistenza Tecnica di Desivero. In poche ore saremo a casa tua.

“Il modo migliore per fare una cosa é farla.”

AMELIA EARHART
Vuoi cambiare il rubinetto del tuo lavabo? Consideralo fatto.

Vasca freestanding: dove metterla in bagno

Ispirazioni e tendenze

La vasca freestanding è il primo elemento da scegliere per un bagno in stile spa: ecco come posizionarla in bagno e come scegliere la migliore.

Read More

Bagno vintage: i migliori accessori e mobili retrò

Ispirazioni e tendenze

Se ami lo stile vintage e retrò ecco quali sono i mobili e gli accessori da scegliere per il tuo bagno: scopri le migliori proposte di Desivero.

Read More

Lavandino bagno piccolo: idee e soluzioni

Ispirazioni e tendenze

Per un bagno di dimensioni ridotte conviene scegliere un lavandino piccolo: scopri i modelli migliori e le diverse possibilità per un lavabo piccolo.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com