Requisiti e procedura per la riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica è il tuo obiettivo ma devi sapere come procedere e avere i requisiti giusti. In questa guida troverai tutte le informazioni.

La riqualificazione energetica consiste in una serie di azioni volte a migliorare le prestazioni per ridurre il fabbisogno energetico. In un mondo sempre più sovraffollato in cui lo sfruttamento delle materie prima è al collasso, c’è solo una cosa da fare: avere il controllo dei consumi. Non sprecare vuol dire non consumare e, quindi, non inquinare l’ambiente già fortemente colpito.

Questo non è solo un atto verso se stessi e per la propria casa, ma è una responsabilità civile che ci coinvolge tutti. Un’azione importante che devi affrontare per migliorare anche la vita di tutti i giorni e trovare quel comfort di cui hai bisogno. La riqualificazione energetica degli edifici esistenti o di un condominio prevede diversi interventi anche sugli impianti. Rientrano tutti nel Bonus Casa 2020 e nel Superbonus 110% ma devi conoscere la procedura, i documenti che occorrono. La prima cosa è occuparsi degli interventi edilizi.

Riqualificazione energetica: interventi edilizi

La riqualificazione energetica è un argomento estremamente attuale. Si compone di diverse azioni, le prime sono gli interventi edilizi. La casa per gli italiani è il bene più importante. Siamo ai primi posti nel mondo per il numero di case di proprietà pro capite. Case recenti o antiche a cui, però, non si è mai prestata la giusta attenzione per il risparmio energetico e il miglioramento delle prestazioni.

Il Superbonus 110%, che fa parte delle iniziative legate al Bonus Casa 2020, ha proprio questo obiettivo: adeguare le abitazioni alle direttive più recenti in fatto di risparmio energetico e migliorare la vita all’interno della tua casa. Gli interventi edilizi sono finalizzati a migliorare le prestazioni dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento, evitare la dispersione e isolare l’abitazione dall’esterno.

Intervenire su una casa già esistente vuol dire influenzare direttamente i consumi. Tagliare le spese e le bollette sarà possibile, insieme alla riduzione delle emissioni nell’ambiente. Due sono gli interventi in grado di portare questi risultati: la realizzazione del cappotto termico e del riempimento delle intercapedini.

Il primo consiste nelle applicazioni di materiali diversi per isolare l’edificio dall’esterno. Il secondo invece riguarda l’inserimento di prodotti isolanti nelle pareti. Lavori edilizi di questo tipo impediscono che in casa si riformino muffa e condensa e migliorano il comfort in casa sia nei mesi freddi che in quelli più caldi. La loro realizzazione aumenta il valore dell’immobile e la classe energetica di appartenenza. Una volta deciso di attuare queste migliorie puoi decidere di aderire alle detrazioni fiscali previste dal Bonus casa 2020 così come gli interventi sugli impianti.

Riqualificazione energetica: interventi sugli impianti

Riqualificazione energetica: come farlaUna volta che hai deciso di risparmiare sulle bollette e, contemporaneamente, aiutare l’ambiente puoi decidere se occuparti della parte esterna della casa o degli interventi sugli impianti. Migliorare la classe energetica e il rendimento inizia proprio dai sistemi per il raffreddamento e il riscaldamento della casa. Tutti acquisti che rientrano nel Superbonus 110%. Grazie a questa opportunità puoi acquistare e installare, sempre affidandoti a un professionista, caldaie a condensazione di ultima generazione, pompe di calore. Tutti sistemi innovativi con cui sostituire i modelli obsoleti e che puoi integrare con nuove modifiche.

Approfitta di questo periodo anche per scegliere infissi per il risparmio energetico e tendaggi da esterno, anche questi elementi permettono di richiedere le esenzioni. Puoi inoltre scegliere di alimentare i nuovi sistemi con impianti a energia rinnovabile. In questo modo puoi creare un sistema integrato in cui al miglioramento del dispendio energetico si unisce anche l’uso di energie alternative, anch’esse oggetto di detrazioni. Un’opportunità che puoi cogliere al volo se conosci le procedure e sai quali documenti presentare.

Riqualificazione energetica: procedura e documenti

Hai deciso che la riqualificazione energetica è l’unica soluzione per evitare di ricevere ancora bollette salate. I miglioramenti per la tua casa sono indispensabili per migliorare il comfort e la vita di tutti i giorni sia in estate che in inverno. Hai a cuore l’ambiente e credi che, anche nel tuo piccolo, puoi fare qualcosa per ridurre l’immissione di sostanze nocive. La sola cosa da compiere è la riqualificazione energetica, ma devi conoscere la procedura e i documenti necessari.

Devi sapere che le detrazioni contenute nel Bonus casa 2020 riguardano l’Irpef e l’Ires e riguardano solo interventi per il miglioramento energetico delle abitazioni. Una serie di agevolazioni che puoi ottenere solo con interventi edilizi e impiantistici o per l’acquisto di nuovi sistemi di ultima generazione per il riscaldamento e raffrescamento della tua casa, tende e infissi. La percentuale della detrazione varia in base alla tipologia di Bonus a cui decidi di aderire e vanno dal 50 fino al 110% previsto dal Superbonus di cui si attendono i dettagli in uscita sulla Gazzetta Ufficiale.

Tali benefici valgono per gli immobili già esistenti e per i condomini e per tutti valgono gli stessi documenti che ti aiutano ad ottenere la detrazione. La prima cosa che devi possedere è l’osservazione, il documento di un tecnico che dichiara la conformità degli interventi. Poi ti occorre l’Attestazione di prestazione energetica relativa esclusivamente agli interventi sopraelencati. L’ultimo documento da presentare è la scheda informativa su tutti i lavori realizzati che deve essere inviata all’Enea entro 90 giorni dalla fine degli interventi.

Ricorda che il pagamento deve essere effettuato tramite bonifico e devi indicare la causale del versamento. Rivolgiti ad un professionista per avere tutte le informazioni e per la documentazione recati all’Agenzia delle Entrate. Non puoi perdere questa opportunità ne va della tua casa, del benessere della tua famiglia e del nostro pianeta.

Il risparmio energetico non è una questione di offerta più conveniente del gestore. È un obiettivo che si raggiunge prima di tutto con gli interventi giusti sia edilizi che agli impianti. Acquista consapevolmente e decidi di realizzare gli interventi che rimandi da anni e che ti aiuteranno a migliorare la tua vita, il tutto senza dover lasciare la tua casa ma apportando quelle modifiche che la renderanno ancora più efficiente.

“Devo lasciare un biglietto a mio nipote: la richiesta di perdono per non avergli lasciato un mondo migliore.”

ANDREA ZANOTTO

DEVI SCEGLIERE GLI ELETTRODOMESTICI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Requisiti e procedura per la riqualificazione energetica

Benessere e ambiente

La riqualificazione energetica è il tuo obiettivo ma devi sapere come procedere e avere i requisiti giusti. In questa guida troverai tutte le informazioni.

Read More

Vivere green: 10 suggerimenti per una vita ecologica

Benessere e ambiente

Se vuoi ridurre il tuo impatto ambientale e cominciare a vivere green, ecco alcuni preziosi suggerimenti per consumare meno e non sprecare energia.

Read More

Coronavirus e aria condizionata: è sicura?

Benessere e ambiente

Utilizzare l’aria condizionata può favorire la diffusione del Coronavirus? Scopri se i condizionatori sono sicuri e se è possibile contrarre il Covid-19.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com