Decluttering: cinque regole d’oro per riorganizzare gli ambienti.

Dopo le vacanze ci sentiamo ricaricati e ispirati: ecco il momento ideale per fare tabula rasa di quello che non serve più

Avete presente quando in preda al disordine della vostra casa decidete di mettere a soqquadro ogni angolo dell’appartamento

liberandovi di tutto ciò che nel tempo avete conservato, ma che ormai non vi serve più? Ecco, in quel preciso momento vi state dedicando al decluttering, termine inglese con cui si definisce l’azione di fare spazio, eliminando ciò che risulta ingombrante e inutile.

Rimettere in ordine gli spazi vitali, liberandosi di ciò che non occorre più, rilascia una sensazione di benessere: tutto ciò che di materiale conserviamo, infatti, è correlato alla sfera emotiva e quando diventa ingombrante, è necessario lasciarlo andare via senza troppi ripensamenti, per ristabilire un nuovo equilibrio. Solitamente, infatti, dopo aver riordinato e creato nuovi spazi nella propria abitazione, ci si sente meglio e di buonumore. L’azione di eliminare dalla casa tutto ciò che non serve più agisce come rimozione dei blocchi, degli ostacoli che abbiamo nella vita, consentendo il fluire armonico di nuova energia che può finalmente circolare e riempire di nuova linfa la casa e la vita.
E allora, quale momento migliore se non quello del rientro dalle vacanze estive per liberarsi di pesi che ingombrano inutilmente la vostra abitazione?

Ecco 5 consigli e idee che vi guideranno nella realizzazione di un decluttering perfetto!

 

Innanzitutto, fotografate lo spazio prima di iniziare a ordinare e poi scattate una foto quando il decluttering sarà terminato. Osservare i cambiamenti vi farà vedere la casa sotto una luce nuova.

 

Procedete per categoria. Decidete da cosa iniziare: scarpe, abbigliamento, libri, oggetti, documenti e dedicatevi a ognuna singolarmente. L’abbigliamento può essere un buon allenamento per iniziare a fare spazio.

 

Per ogni capo d’abbigliamento o oggetto che prendete in considerazione, domandatevi se davvero vi serve e da quanto tempo non lo utilizzate. Se alla fine decidete di conservarlo datevi delle giuste motivazioni.

 

Prendetevi 15 minuti al giorno per una settimana e procedete a gettare tutto ciò che non utilizzate più direttamente nel sacco della spazzatura. Sentirete subito quanto sarà liberatorio!

 

Tutto ciò che proprio non riuscite a eliminare, archiviatelo. Suddividetelo per anni o per periodi di vita e infilatelo in una scatola sigillata da riporre preferibilmente in soffitta o nel box sotto casa.

Siete curiosi di scoprire quanto siete bravi nella gestione degli spazi della vostra casa? Scopritelo con il nostro test!

Profilo A: “Master of decluttering” 

Sei un amante dell’essenziale. Tutto ciò che è superfluo lo lasci andare senza troppi sentimentalismi, facendo spazio a quello che di nuovo può arrivare. Complimenti, sei un vero master of decluttering!

Profilo B: “Ben organizzato”

Ti piace prenderti del tempo per ordinare la tua casa, ma spesso sei troppo di fretta per dedicarti a lei e a te stesso. Allora, prova a recuperare 15 minuti al giorno per piccoli passi quotidiani.

Profilo C: “Disordinato cronico”

La confusione regna sovrana nella tua casa… E non solo! Per te ogni oggetto ha il suo valore e fai fatica a liberartene anche dopo anni. Segui i nostri consigli per iniziare a fare spazio nella tua casa e nella vita: solo così potrai far entrare il nuovo!

“Con ordine, affronta il disordine; con calma, l’irruenza. Questo significa avere il controllo del cuore”.

Sun Tzu

Articoli correlati

Come funziona un condizionatore inverter?

In evidenza, Tecnologia e how to

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere, ma non avete mai osato chiedere.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com