Come organizzare lo spazio in un piccolo bagno

Scopri le migliori soluzioni salvaspazio per il bagno

Succede molto spesso di trovarsi a dover arredare un bagno di dimensioni ridotte. La tendenza a sfruttare al massimo gli spazi disponibili nella propria abitazione per creare dei living quanto più possibile ampi e comodi comporta spesso di dover sacrificare gli altri ambienti, primo fra tutti il bagno. Un altro motivo ricorrente è quello di dover ricavare un secondo bagno, per la comodità di poter usufruire dei doppi servizi, anche quando la metratura dell’appartamento non è particolarmente generosa. Qualunque sia il motivo, gestire le dimensioni di un piccolo bagno e arredarlo con successo, per renderlo un ambiente funzionale e anche esteticamente piacevole, è una missione difficile, ma non certo impossibile. Vediamo quindi come organizzare lo spazio in un bagno piccolo, gestendo al meglio la metratura a disposizione e, ovviamente, ricordando di rispettare le distanze tra i vari elementi imposte dai regolamenti comunali. 

Una prima soluzione pratica potrebbe essere quella di optare per un arredamento non completo, ovvero installare soltanto lavabo e vaso, aggiungere a questi soltanto la doccia. In questo modo risparmierete spazio e al tempo stesso creerete un bagno di servizio molto funzionale. Non sempre però è possibile sacrificare alcuni elementi. Se si tratta dell’unico bagno dell’abitazione, infatti, questo deve essere, secondo normativa nazionale vigente, necessariamente completo di vaso, bidet, lavabo, doccia o vasca da bagno. Esistono allora numerose soluzioni di arredi per il bagno progettati appositamente per essere piccoli e compatti, dei veri e propri salvaspazio. Ecco, quindi, qualche consiglio pratico per scegliere i propri sanitari adatti ad un bagno piccolo.

Bagno piccolo: come scegliere il lavabo

Un elemento che spesso occupa molto spazio in un bagno è il lavabo. Nonostante sul mercato vi sia una ampissima scelta di lavabi dalle misure extralarge, il lavabo adatto per un bagno di piccole dimensioni deve certamente essere poco profondo, in modo da non risultare ingombrante. Metro alla mano, se un lavabo di dimensioni standard è normalmente profondo 50 cm, una opzione compatta può scendere sotto i 40 cm di profondità.

Un’altra possibile soluzione è quella di scegliere un lavabo ad angolo, per ottimizzare davvero al massimo gli spazi, agevolando allo stesso tempo il passaggio e risparmiando preziosi centimetri, nel rispetto delle distanze minime imposte tra gli elementi del bagno.

Sanitari piccoli per un bagno di dimensioni ridotte

Elementi principali di qualsiasi bagno non possono che essere il vaso e il bidet. Seppure le loro dimensioni non siano comprimibili tanto quanto quelle del lavabo, per non renderli oggettivamente inutilizzabili, tuttavia esistono in commercio soluzioni che scendono ampiamente al di sotto delle loro dimensioni standard, che sono 40/45 cm di larghezza per 60 di profondità. Si trovano infatti vasi e bidet la cui larghezza sfiora persino i 35 cm e la cui profondità scende sotto i 50, con un risparmio di spazio davvero notevole, soprattutto in relazione al rispetto delle distanze minime.

In alcuni casi, la scelta di un sanitario così compatto può ad esempio consentire di disporre vaso e bidet in opposizione anziché in fila o viceversa, rispettando la normativa e utilizzando la metratura a propria disposizione nel miglior modo possibile. Su Desivero di certo non manca la scelta nemmeno per quanto riguarda i sanitari per così dire salvaspazio, come per esempio tutti i modelli proposti dalla linea GEMMA 2 di Ideal Standard o la linea COLIBRI di Geberit. Un accorgimento che potrebbe rivelarsi molto utile è inoltre quello di scegliere sanitari a filo muro, per risparmiare qualche prezioso centimetro anche quando non si desidera installare un vaso e un bidet di misure eccessivamente ridotte. Questa tipologia, infatti, non prevede alcuno spazio tra sanitario e muro, non presentando tubi di scarico e raccordi esterni: l’ingombro, in questo modo, è rappresentato solo dal corpo funzionale del sanitario stesso.

Soluzioni salvaspazio per il bagno con sanitari piccoli

Soluzioni salvaspazio per il bagno: qualche consiglio

Dopo aver scelto i sanitari tra le soluzioni più compatte presenti in commercio, non dimentichiamo di segnalare qualche trucco finale. Prediligere colori chiari e luminosi per le pareti, magari in piccole piastrelle iridescenti, contribuisce a rendere otticamente più grande e gradevole un ambiente di piccole dimensioni. Altrettanto, una specchiera di grandezza generosa raddoppia visivamente lo spazio disponibile.

Se il bagno non dispone di una grande finestra, scegliere un’illuminazione centrale a luce calda contribuisce a mimare l’effetto della luce naturale ed evitare l’effetto angusto che rischia di rendere sgradevole un bagno piccolo, mentre la luce fredda può essere riservata alla zona dello specchio. Questi semplici accorgimenti, uniti alla scelta di sanitari compatti e salvaspazio, permettono di arredare un bagno mignon rendendolo al tempo stesso funzionale ed estremamente gradevole. 

DEVI SCEGLIERE I SANITARI PER IL BAGNO? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Storia di Ideal Standard e dei suoi prodotti più amati

Ispirazioni e tendenze

Scopri i prodotti più iconici di Ideal Standard e la nuova Atelier Collections

Read More

Come organizzare lo spazio in un piccolo bagno

Ispirazioni e tendenze

Scopri le migliori soluzioni salvaspazio per il bagno

Read More

Perché scegliere un mobile bagno sospeso

Ispirazioni e tendenze

Scopri perché scegliere un mobile bagno sospeso per il tuo bagno

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com