Scegliere i sanitari – Simona Nurcato

Sospesi o a terra?

Fino a qualche decina di anni fa la scelta dei sanitari non era una fase importante del progetto d’arredo

La si delegava all’idraulico, il quale installava il modello da lui preferito senza che i padroni di casa avessero alcunché da dire. Si trattava in genere di una coppia di sanitari a pavimento, con tubature e curve a vista (antiestetiche e difficili da pulire); li conosciamo bene perché sono ancora molto presenti nei nostri bagni.

Oggi, al contrario, la coppia wc e bidet viene selezionata dopo un’attenta considerazione su forme, dimensioni, colori, finiture, coerenza con il design del resto dell’ambiente. La varietà di modelli oggi disponibili sul mercato mette spesso in crisi ma in questo post ci concentreremo su una delle primissime cose da valutare: meglio scegliere sanitari sospesi o a terra?


La risposta è, come potrete immaginare, DIPENDE. Vediamo dunque sulla base di quali considerazioni optare per l’una o l’altra scelta.

Differenza tra sanitari sospesi e sanitari a terra | MODO D

Idealstandard, Collezione Dea (disponibile in versione sospesa o a pavimento, lucida e matt )

SAnitari sospesi e sanitari a terra modelli a confronto | MODO D

Ceramica Catalano, Collezione Zero55 ( disponibile nelle versioni sospesa e a terra )

Nuova costruzione vs ristrutturazione

Se si può intervenire sugli impianti, magari perché ancora da improntare, si è liberi di scegliere il sanitario preferito, perché i tecnici faranno le predisposizioni necessarie seguendo la scheda tecnica del modello scelto. Nessun vincolo dunque.

 

Se invece stiamo intervenendo su un bagno più datato non sempre si può sostituire una coppia di sanitari classici (e per classici intendo a terra con tubi a vista, con scarico spostato a pavimento distante circa 20 cm dalla parete) con una sospesa, a meno di non intervenire anche su piastrelle e muratura.

In questa seconda circostanza si potrebbe raggiungere un compromesso, nel caso in cui non si possa o voglia intervenire a pavimento per spostare lo scarico avvicinandolo alla parete: togliere la vecchia coppia di sanitari e sceglierne una dal design più moderno, a pavimento, che però verrà installata un po’ più distante dal muro; non è il massimo ma è come dicevo un compromesso per evitare di dover acquistare nuovamente una coppia di sanitari con tubi a vista. Volendo si può anche installare un wc con cassetta esterna integrata, il cui ingombro andrebbe a compensare proprio quei cm di distacco dal muro.

Via libera ai nuovi sanitari di design se invece possiamo ristrutturare o arredare un bagno nuovo!

Sanitari sospesi o sanitari a terra?

Torniamo dunque alla scelta di cui parlavamo: sanitari sospesi o sanitari a terra (qui si intende sempre filo parete)? Scegliere tra le due tipologie comporterà la valutazione di criteri oggettivi e criteri soggettivi. I primi si riferiscono ai vantaggi e svantaggi di ciascuna opzione – che elenchiamo di seguito – mentre i secondi hanno a che fare con le nostre priorità (design? Comodità? Entrambe le cose?) e la nostra disponibilità di tempo (per i lavori) e budget.

Sanitari sospesi: PRO

  • I sanitari sospesi hanno il vantaggio di non poggiare sul pavimento e di facilitare, se installati ad un’altezza comoda da terra, la pulizia.
  • A volte il design dei modelli sospesi è più accattivante, soprattutto se il designer che ha ideato la collezione ha puntato su questa tipologia, adattandone l’estetica nella versione a terra (che quindi appare forzata, pesante, allungata).
  • Sono la soluzione ideale soprattutto se il rivestimento a pavimento è delicato (come nel caso del legno), non essendoci punti di giunzione tra ceramica e pavimento stesso.

Sanitari sospesi: CONTRO

  • Spesso vengono posati troppo in basso, risultano quindi scomodi, e la pulizia diventa addirittura più difficoltosa perché lo spazio tra curva del sanitario e il pavimento non permette il passaggio agevole di aspirapolvere o scope. Ci si ritrova così con un sanitario per cui abbiamo speso di più e che ci risulta ancor più scomodo.
  • Questi modelli in genere costano di più di quelli non sospesi
  • I sanitari sospesi necessitano di staffe di supporto da acquistare a parte per l’ancoraggio a parete e distinte a seconda che si debba montare su muro portante o meno.
  • Per installare sanitari sospesi sono necessarie predisposizioni non universali, valide solo per il modello scelto (servono dunque le schede tecniche specifiche), che incidono lievemente anche sul costo della manodopera
  • In alcuni casi la presenza della curva tecnica, esterna ed evidente soprattutto da lontano, rovina un po’ l’estetica del sanitario, che risulta alla fine meno minimale del gemello non sospeso.
Spazio minimo da terra per i sanitari sospesi | MODO D

Sinistra: Ceramica Flaminia, Collezione Monò (disponibile sospesa e non )
Destra: Hatria, Collezione Next (massima pulizia estetica per un wc senza brida )

Sanitari a terra filo parete: PRO

  • Costano meno rispetto alla versione sospesa.
  • L’altezza è standard, dunque non si rischia un’errata installazione.
  • Non necessitano di staffe di supporto o predisposizioni più costose ed è indifferente l’ancoraggio su muro portante o meno.
  • Il design è spesso lineare e non disturbato dalla curva tecnica: la ceramica arriva direttamente a pavimento.
  • In caso di ristrutturazione sono un’alternativa migliore (anche se non sempre) e più economica rispetto al sospeso perché più semplici da installare

Sanitari a filo parete: CONTRO

  • Proprio per l’appoggio a pavimento, viene meno la comodità degli elementi sospesi e il vantaggio nella pulizia domestica.
  • Esteticamente possono risultare ingombranti e pesanti.
Sanitari a terra | MODO D

Sinistra: Ceramica Globo, Collezione Bowl (disponibile nelle due versioni sospesa e non)
Destra: Pozzi Ginori, Collezione Metrica Rimfree (in versione sospesa e a terra )

ARTICOLI CORRELATI

Stili e tendenze secondo il Salone Bagno 2018

Design Tips, In evidenza

Ecco la top ten dei trend dell’anno.

Read More

Rubinetteria bagno: al Salone del Mobile le nuove tendenze per il 2018

Design Tips, In evidenza

I brand interpretano i trend dell’anno all’insegna della sostenibilità.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com