Come scegliere un condizionatore fisso efficiente

Sai come si legge l'etichetta energetica dei condizionatori? Scopri tutte le specifiche e come interpretarle per acquistare il modello migliore.

Il condizionatore è sinonimo di comfort termico in casa, in praticamente tutte le stagioni dell’anno. Installarne uno dotato delle più moderne tecnologie significa infatti garantirsi fresco in estate e riscaldamento all’arrivo dei primi freddi, assieme ad aria indoor sempre purificata e dal tasso di umidità ideale.

Un alleato indubbiamente prezioso, ma che per funzionare comporta anche l’impiego di energia elettrica e l’immissione di inquinanti nell’atmosfera. Con la crisi energetica e ambientale tra i temi più caldi degli ultimi anni, è dunque fondamentale fare attenzione alla classe energetica dei condizionatori, così da sceglierne uno in grado di offrire performance elevate, un minore impatto ambientale e risparmi a lungo termine sulle bollette.

In questa guida firmata Desivero vedremo proprio come leggere l’etichetta energetica dei condizionatori, in modo da poter decifrare la scheda tecnica dei prodotti e individuare subito il condizionatore a risparmio energetico più in linea con le tue esigenze.

Classe energetica dei condizionatori

Risale al 1992 la decisione dell’Unione Europea di introdurre un’etichettatura per indicare l’efficienza energetica degli elettrodomestici. Lo stesso avviene per la classe energetica dei condizionatori, indicata nell’apposita etichetta per distinguere tra condizionatori a basso consumo e modelli meno performanti dal punto di vista energetico.

Visibile sulla parte anteriore dell’apparecchio, l’etichetta energetica dei condizionatori contiene quindi informazioni chiare sulla loro capacità di consumo. Queste sono utilissime quando vuoi scegliere un prodotto al top per la tua casa, assicurando a te e alla tua famiglia il massimo del benessere tra le mura domestiche in ogni stagione dell’anno.

L’efficienza energetica è infatti uno dei fattori principali da prendere in considerazione quando devi acquistare un nuovo climatizzatore, assieme ovviamente alla capacità di raffreddamento, alle funzionalità aggiuntive e alla qualità generale del prodotto. Con un’attenta valutazione di ogni elemento (e un occhio all’etichetta!) andremo ad individuare il giusto condizionatore a risparmio energetico e di alta qualità, che assicura consumi energetici ridotti e una maggiore durata nel tempo.

Come leggere l’etichetta energetica dei condizionatori

Come già detto, l’efficienza energetica dei condizionatori è indicata sulla loro etichetta energetica. Sapere come leggerla in tutti i suoi settori è importante per valutare quali sono i condizionatori a basso consumo. Vediamo subito come fare.

Il primo settore, visibile in alto, ospita il logo dell’UE e la tipologia di etichetta che stiamo leggendo, oltre al produttore e al modello del climatizzatore. Si tratta di una parte dell’etichetta identica sia in caso di condizionatore monoblocco che di modelli costituiti da split e motore esterno, e per condizionatori con o senza pompa di calore.

Il secondo settore presenta invece delle differenze sostanziali tra condizionatori monoblocco e condizionatori con split e unità esterna. In comune tra le due varianti troviamo una o due scale che vanno dal colore verde al rosso, più una freccia di colore nero che indica la classificazione dell’elettrodomestico. Accanto alla lettera è presente anche un dato numerico che dichiara l’efficienza energetica del condizionatore. Per i monoblocco noteremo le scritte EER, efficienza energetica in modalità di raffreddamento, e COP, coefficiente di prestazione in modalità riscaldamento, valori che in una macchina efficiente devono essere elevati; per le varianti con split e motore troveremo invece i dati SEER e SCOP, vale a dire efficienza energetica stagionale in raffreddamento e coefficiente stagionale di prestazione in riscaldamento.

Infine, il terzo settore è quello più tecnico: qui sono riportati i dati della potenza nominale in kW del condizionatore e il consumo totale di kWh in un anno. Sono presenti anche indicazioni sulla rumorosità dell’apparecchio: il valore è espresso in decibel, e più è basso più il climatizzatore sarà silenzioso durante il suo funzionamento.

Come scegliere il condizionatore migliore

Un’elevata classe energetica dei condizionatori corrisponde di conseguenza ad un’alta classificazione EER, SEER o SCOP. Leggendo questi dati, nell’ampio catalogo online di Desivero potremo scegliere un climatizzatore a basso consumo e altamente efficiente dal punto di vista energetico, e che allo stesso tempo va a ridurre l’emissione di gas a effetto serra derivanti dalla produzione di energia elettrica.

Allo stesso modo, dovremmo sempre orientarci su condizionatori dotati di tecnologia inverter. Grazie a questa funzione, quando è stata raggiunta la temperatura desiderata, i climatizzatori smettono di lavorare al massimo della potenza, riducendo l’assorbimento e lavorando solo per mantenere la temperatura costante. Il risparmio raggiunto è di oltre il 30% rispetto ai modelli con tecnologia tradizionale on/off.

È importante ricordare che l’acquisto di condizionatori dalla classe energetica elevata dà accesso alle detrazioni e agevolazioni fiscali previste dal Governo. Approfittandone, potrai ridurre l’investimento iniziale, e beneficiare fin da subito di un sensibile risparmio sulle bollette della luce.

Tra i migliori modelli di classe energetica superiore proposti da Desivero, abbiamo ad esempio quelli della serie Stylish di Daikin, le serie Kirigamine Style e Kirigamine Zen a marchio Mitsubishi, e quelli della gamma Jade di Haier; eccellenti anche le soluzioni monosplit e dualsplit di Gree, con la serie Polar, e di Hisense e Samsung con quelle New Energy e WindFree Avant.

DEVI ACQUISTARE UN NUOVO CONDIZIONATORE PER LA CASA? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Cosa sono i termostati intelligenti

Tecnologia e how to

I termostati intelligenti ti permettono di regolare in maniera precisa il riscaldamento nei diversi ambienti e di controllarlo dal tuo telefono.

Read More

Che cos’è la valvola di sicurezza di una caldaia

Tecnologia e how to

La valvola di sicurezza della caldaia serve per tenere sotto controllo la pressione dell’acqua. Scopri nel dettaglio come funziona e perché è importante.

Read More

La guida per la corretta pulizia del bagno

Tecnologia e how to

La pulizia del bagno va eseguita periodicamente. Ma qual è il giusto procedimento? Leggi questa guida per conoscere come e cosa usare per una corretta pulizia.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com