Box o cabina doccia? Guida alla scelta

Se stai per cambiare l'arredo del tuo bagno, ti troverai davanti alla scelta del box o cabina doccia. Una guida alla scelta ti rivelerà che la differenza non risiede solo in un fattore estetico, ma in altri fattori da valutare con attenzione a prescindere dal tuo gusto personale.

In tutte queste considerazioni, non devi tralasciare il fatto che il vano doccia deve essere uno spazio confortevole, delle giuste dimensioni e che assecondi le tue esigenze. Box o cabina devono quindi soddisfare questi requisiti basilari.

Le differenze tra box doccia e cabina doccia

Per quanto spesso i due termini vengano utilizzati con lo stesso scopo, tra box e cabina doccia vi sono delle differenze molto evidenti.

Diverse per struttura, funzioni e costo, sono entrambi luoghi destinati all’igiene e relax nel bagno.

Il box doccia è lo spazio racchiuso in una struttura in plastica o metallo con pareti in vetro o plexiglass e aperto nella parte superiore; mentre la cabina è un vano di ridotte dimensioni all’interno del bagno. Esso contiene la doccia e altri confortevoli accessori che ne fanno una piccola SPA.

Scegliere il box doccia

Scegliere il box doccia è molto meno semplice di quel che pensi. Nel momento dell’acquisto ti troverai davanti ad una serie di opzioni che forse non avevi considerato: prima fra tutte, l’apertura.

Il box doccia può avere porte scorrevoli, a battente o a libro. Alcune variati meno usuali sono quelle a fisarmonica per sopperire ad evidenti problemi di spazio o a saloon, perfette per le docce ricavate da superfici minime, come le nicchie.

A base generalmente quadrata o rettangolare, esistono anche a pianta semicircolare. Sono adatte a bagni un po’ più grandi, ma hanno un’ottima resa dal punto di vista estetico.

Vantaggi

Il box doccia presenta svariati vantaggi, che lo rendono spesso una scelta comoda per bagni non molto ampi e in cui non si voglia intervenire con una ristrutturazione completa.

Il box doccia, infatti, si adatta perfettamente al pavimento e alle pareti senza necessità di verificare pendenze e sistemare eventuali muri fuori squadra.

Dal punto di vista stilistico ormai ne esistono così tanti tipi da poter conciliare i vantaggi che nascono da praticità e design. Il telaio è l’elemento che ne definisce l’appeal. Nero, bronzo o ottone, abbinato alla rubinetteria o ai radiatori, renderanno il tuo bagno elegante e contemporaneo.

Svantaggi

A seconda del modello di box doccia che hai deciso di acquistare, potresti trovarti a dover gestire alcuni svantaggi.

Tra questi, per esempio, la pulizia. Non tutte le strutture composte di telaio e guarnizioni possono essere pulite a fondo e con facilità, col rischio che si generino più facilmente piccole incrostazioni di calcare. Esistono però anche versioni con ante scorrevoli sganciabili che risolvono facilmente il problema.

Inoltre, se possiamo definire svantaggi quelli relativi all’estetica, in base al tuo budget, potresti dover scegliere un tipo dal profilo un po’ ingombrante, che potrebbe appesantire il look del tuo bagno. Di modelli ne esistono davvero tanti e, se non limiti troppo il tuo investimento, puoi realizzare un bagno di tendenza con box doccia.

Tipi di box doccia

Esistono box doccia di diversi tipi per adattarsi al meglio alla stanza da bagno a cui sono destinati:

  • angolari:  con anta scorrevole, per spazi ridotti, oppure a battente, con apertura all’interno o all’esterno;
  • porte doccia: scorrevoli per ridurre l’ingombro, oppure a battenti, un po’ ingombrante, ma molto elegante;
  • box a tre lati, nel caso la doccia abbia solo una parete a muro;
  • a soffietto, con ante pieghevoli.

Come vedi la scelta è ampia tra i numerosi tipi di box doccia, anche per quanto riguarda materiali e colori: cromati, verniciati, anodizzati, in PVC, nel comune bianco o con profili acciaio, nero, bronzo, rame o come meglio si adattano al tuo arredo.

Box o cabina doccia Guida alla scelta

Scegliere la cabina doccia

Scegliere la cabina doccia significa muoversi in un ambito molto più ampio del semplice sanitario. La cabina doccia è un piccolo vano all’interno della stanza, nella quale è possibile ricavare non un comune spazio per l’igiene personale, ma una vera e propria piccola SPA domestica, in cui puoi vivere veri momenti di benessere.

Scegliere la cabina doccia vuol dire, quindi, orientarsi tra sistemi di rubinetteria multigetto, a cascata, con cromoterapia, aromaterapia, piccole sedute relax e tutto ciò che puoi desiderare per il tuo comfort, dando un tocco personalissimo al tuo bagno.

Vantaggi

Tanti sono i vantaggi delle cabine doccia, primo tra tutto il fatto di essere un vero angolo di benessere a casa tua. L’effetto rilassante è assicurato dalle tante funzioni di cui sono equipaggiate. Doccette a effetto tonificante, rilassante, con cromo e aromaterapia, con getto a cascata o a pioggia e il multigetto.

Inoltre la loro struttura ha una tenuta imbattibile, lateralmente e a soffitto, non lasciando fuoriuscire neppure i vapori della doccia.

L’estrema cura tecnica, rende questi accessori per il bagno dei preziosi gioielli di raffinata tecnologia, al tempo stesso resistenti e confortevoli.

Svantaggi

La cabina doccia multifunzione è un‘ottima scelta per un bagno speciale, ma prima dell’acquisto è bene valutarne anche alcuni svantaggi.

Tra questi devi considerare le dimensioni, che sono decisamente più ingombranti rispetto a quelle delle comuni docce.

A questo si aggiunge lo stile, che, vista la necessità di realizzazione in materiali acrilici e abs, non sempre si armonizza col resto dell’arredo, a meno che non si vada incontro a spese notevoli per articoli personalizzati o di design.

Un ultimo aspetto da valutare sono i consumi, che ovviamente, andranno ad alzarsi un po’, non limitando la permanenza in doccia ai parsimoniosi 5 minuti.

Tipi di cabina doccia

Tanti sono i tipi di cabina doccia multifunzione.

Dalle angolari a quelle a tre lati adagiate ad una sola parete, generalmente con porte scorrevoli per garantire la massima chiusura, si differenziano soprattutto per il grado di comfort che possono generare.

La varietà non coinvolge, infatti, tanto l’aspetto estetico, quanto la molteplicità di optional possibili.

Getto tonificante, rilassante, massaggio multigetto, cromoterapia, aromaterapia, discesa dell’acqua a cascata o a effetto pioggia, piccole sedute per veri momenti di benessere e tante possibilità di personalizzazione con accessori ultramoderni come accessi per collegare smartphone, chiavette usb, bluetooth e radio: queste e molte altre opzioni caratterizzano i vari tipi di cabina doccia.

“Praticamente a tutti, mentre si stanno facendo una doccia, viene in mente un’idea. È la persona che esce dalla doccia, si asciuga e fa qualcosa a riguardo che fa la differenza.”

NOLAN BUSHNELL
DEVI SCEGLIERE UN BOX DOCCIA O UNA CABINA DOCCIA PER IL TUO BAGNO? CONSIDERALO FATTO.

Articoli correlati

Vasca freestanding: dove metterla in bagno

Ispirazioni e tendenze

La vasca freestanding è il primo elemento da scegliere per un bagno in stile spa: ecco come posizionarla in bagno e come scegliere la migliore.

Read More

Bagno vintage: i migliori accessori e mobili retrò

Ispirazioni e tendenze

Se ami lo stile vintage e retrò ecco quali sono i mobili e gli accessori da scegliere per il tuo bagno: scopri le migliori proposte di Desivero.

Read More

Lavandino bagno piccolo: idee e soluzioni

Ispirazioni e tendenze

Per un bagno di dimensioni ridotte conviene scegliere un lavandino piccolo: scopri i modelli migliori e le diverse possibilità per un lavabo piccolo.

Read More

©2017 Tutti i diritti riservati - www.desivero.com